16 Aprile 2013

Comunicato Stampa

Italia Nostra e il Comitato NoCrescent esprimono soddisfazione per l'udienza che ha concluso il giudizio  di appello in Consiglio di Stato. Nella seduta del 16 aprile

i legali degli ambientalisti hanno evidenziato ancora una volta le lacune nell'iter amministrativo, i rischi idrogeologici, le problematiche sulla sdemanializzazione. Italia Nostra ha potuto portare all'attenzione dei giudici di palazzo Spada un dato nuovo emerso da recenti atti acquisiti dalla Capitaneria di Porto di Salerno: un tratto consistente del Fusandola pari a circa 1500 mq è concesso solo temporanemante al Comune. La concessione  è quadriennale ed in scadenza già il prossimo settembre. Scaduta la concessione, quindi, l'area tornerà nella disponibilità del pubblico Demanio. Questo rilevante dato è stato puntualmente verbalizzato dall'avvocato Oreste Agosto,  il quale ha evidenziato che tra pochi mesi la stessa Agenzia del Demanio potrà chiedere la demolizione delle opere costruite nella fascia di ambito demaniale.

Ora si attende la sentenza che potrà essere emessa o a breve o tra  qualche settimana.

Italia Nostra e il Comitato NoCrescent ringraziano i legali, i tecnici e i cittadini che hanno consentito di condurre una battaglia vera e libera. E' stato svolto uno straordinario lavoro per amore della città, della verità e della legalità.

Vogliamo infine ringraziare gli amici del forum Salviamo il Paesaggio e del gruppo "Figli delle chiancarelle" per il sostegno materiale e soprattutto per la condivisione di una comune opinione su un intervento urbanistico che fa scempio dell'ambiente e della legalità.

 

Informazioni aggiuntive