02/10/2013

  • Stampa

Italia Nostra e No Crescent:

carte demaniali in Procura, nuova istanza di sequestro

italia_nostra

Il demanio nuovamente al centro delle iniziative del movimento No Crescent: la deviazione del Fusandola - sostengono le associazioni ambientaliste- è abusiva, un'ampia porzione del comparto di Santa Teresa, pari a oltre 23 mila metri quadrati, è senza sdemanializzazione -

come risulta da una nota dello scorso aprile della Capitaneria di Porto-, di cui oltre 15 mila metri quadrati utilizzati a fini edificatori quale superficie territoriale. Altro che "piccola particella" come affermato dal primo cittadino a Report, l'intervento Crescent  - piazza della Libertà è chiaramente abusivo.

 

Il dossier demaniale è stato presentato in Procura, con nuova richiesta di sequestro immediato dell'area.

Gli atti demaniali saranno notificati anche al sottosegretario De Luca perché il ministero delle Infrastrutture, competente per le aree demaniali, tuteli i propri beni.

comitato nocrescent