Sequestrato il cantiere Crescent di Salerno, indagato il sindaco De Luca

sequestrCrescent-1

Non porta fortuna, al sindaco-viceministro Vincenzo De Luca, il mega-complesso «Crescent» di Salerno: i carabinieri del comando provinciale hanno infatti notificato, questa mattina, una trentina di avvisi di garanzia e sequestrato l'intero cantiere edile che si affaccia sul lungomare del capoluogo. I reati sono abuso d'ufficio, falso in atto pubblico e lottizzazione abusiva.

Al centro dell'indagine, l'approvazione della delibera del Pua, il Piano urbanistico attuativo, che portò all'acquisizione dell'area demaniale su cui poi sarebbe sorto il gigante di cemento. Oltre al primo cittadino, sono indagati i componenti della giunta 2008 (gli assessori Eva Avossa, Gerardo Calabrese, Luca Cascone, Luciano Conforti, Mimmo De Maio, Augusto De Pascale, Ermanno Guerra, Aniello Fiore, Vincenzo Maraio e Franco Picarone) e vecchi e nuovi dirigenti e funzionari responsabili del

di Simone Di Meo - Il Sole 24 Ore - leggi qui l'articolo intero

Informazioni aggiuntive