Sei proposte per la green economy

Il 5 e 6 novembre 2014, nel corso di Ecomondo-Key Energy – Cooperambiente (Rimini), si terranno Stati Generali della Green Economy.  Il tema?  “Imprese e lavori per una green economy”. Alla fine del mese scorso  il  Consiglio Nazionale della Green Economy  ha elaborato una serie di proposte sui temi strategici dell’economia verde. Sono sei gli argomenti centrali e vanno dalla fiscalità ecologica all’agricoltura sostenibile, dai green job alle risorse idriche, passando per clima ed energia. Ecco le proposte nel dettaglio:

  1. Introdurre misure europee di fiscalità ecologica: ovvero identificare e rimuovere i sussidi pubblici dannosi per l’ambiente e varare un programma di riforma della fiscalità generale integrato con quella ambientale promuovendo una valutazione dell’efficacia degli strumenti fiscali e parafiscali;
  2. Sostenere incisive misure europee per il clima e l’energia: sono stati identificati tre target, per le emissioni di gas serra, le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica e la ripartizione degli impegni tra gli Stati Membri;
  3. Promuovere modelli di agricoltura sostenibile: è necessartio rivedere il regolamento sulla produzione biologica, sull’etichettatura e il calcolo degli impatti ambientali;
  4. Sostenere un’iniziativa europea per il riutilizzo delle acque reflue, soprattutto per uso agricolo e industriale per i quali ad oggi non esistono standard comuni relativi al loro impatto ambientale e sanitario.
  5. Affrontare i nodi aperti a livello europeo in materia di rifiuti: tramite l’innalzamento degli obiettivi di riciclo e estendendo la responsabilità anche al produttore;
  6. Rafforzare a livello europeo le politiche per una green economy: dando seguito alla Comunicazione della Commissione europea sulla creazione di posti di lavoro nell’economia ‘verde’.