Telemaco e le visure CCIAA

Telemaco pay è il servizio fornito dalle Camere di Commercio che consente di accedere, tramite internet, al patrimonio informativo del registro delle imprese italiano e di quello europeo.

Con Telemaco si può accedere ad un’offerta informativa delle visure della Camera di Commercio, o visure CCIAA, articolata nel modo seguente.

Visure CCIAA ricerche, dove è possibile ricercare un’impresa o una persona tramite nominativo o codice fiscale. Visure CCIAA per visure e fascicoli, per tutte le imprese sono sempre disponibili la visura ordinaria e la visura storica, per le società di capitali e di persone è inoltre possibile richiedere il fascicolo attuale ed il fascicolo storico, contenenti tutte le informazioni e gli atti raccolti nel registro imprese. Visure CCIAA per prospetti informativi, serve per estrarre soltanto le informazioni che interessano maggiormente. Le visure CCIAA dei protesti dove è possibile accedere ai dati ufficiali relativi ai protesti su cambiali e assegni a carico di persone fisiche e giuridiche, levati sul territorio nazionale negli ultimi cinque anni. La ricerca può essere fatta per nominativo e per ogni nominativo è possibile ottenere un documento ufficiale che dichiara l’esistenza o la non esistenza di un protesto.

Per le visure CCIAA ci sono inoltre specifiche funzionalità elaborative di ricerca ed estrazione volte a soddisfare esigenze di approfondimento di particolari fenomeni; avremo quindi ri.build per le variazioni d’impresa, ri.map per estrarre elenchi di imprese, ri.visual per la visualizzazione grafica di un’impresa, EBR per accedere ai registri europei.

Le visure CCIAA con ri.build permettono di verificare periodicamente ed in modo automatico se sono state presentate o iscritte variazioni nel registro imprese per un gruppo di imprese di interesse e provvede a fornire il documento ufficiale con le informazioni aggiornate. Con questo sistema si possono tenere sotto controllo duecento imprese contemporaneamente.

Per ciascuna impresa si potrà scegliere quali variazioni accertare e riscontrare, ad esempio se sono cambiati gli amministratori, se sono variate le quote societarie o se è stato depositato il bilancio, se sono state aperte procedure fallimentari o modificate le localizzazioni sul territorio, oppure si può decidere che sia notificata qualsiasi variazione iscritta al registro per quella posizione. Attivare il servizio ri.build per le visure CCIAA è molto semplice, basta individuare la posizione attraverso una ricerca anagrafica, specificare le variazioni di interesse e confermare la scelta. In caso di intervenuta modifica ri.build predispone le visure CCIAA e, con cadenza settimanale, le rende disponibili all’utente in una specifica area di download.

Il principale vantaggio di ri.build è la tempestività con la quale vengono notificate le variazioni delle imprese inserite nella lista, semplificando quindi il compito a chi per ragioni professionali, o nello svolgimento di incarichi istituzionali, debba tenersi aggiornato sugli eventi.

Le visure CCIAA con ri.map servono per estrarre e visualizzare i dati contenuti nel registro imprese; più precisamente il servizio consente di selezionare elenchi di imprese attraverso vari criteri di ricerca, di renderne disponibili alcune informazioni anagrafiche e infine di visualizzare le imprese su mappa geografica. Si ottiene un elenco di imprese impostando i criteri di selezione, il sistema estrae le imprese che soddisfano i criteri di ricerca ed una volta ricevuta conferma elabora il file e lo rende disponibile in un’area personale.

Le visure CCIAA con ri.visual consentono di affiancare al tradizionale sistema di consultazione in formato testo la possibilità di rappresentazione in formato grafico-visuale. Tale modalità consente un’immediata percezione delle relazioni esistenti tra persone ed imprese.

Ri.visual consente in qualsiasi momento di richiedere l’estrazione di documenti in formato testuale.

L’accesso ai registri europei permette di consultare online ed in tempo reale i dati delle imprese appartenenti agli stati aderenti all’EBR (European Business Register), secondo le norme vigenti.