Come riciclare la carta in casa

Purtroppo ancora oggi pochi sanno che la carta è uno dei materiali completamente riciclabili, questo vuol dire che può essere tranquillamente riutilizzata come materiale per produrre nuova carta. Smaltire correttamente la carta buttandola negli appositi contenitori in modo tale che le aziende che si occupano dello smaltimento rifiuti Roma, possano raccoglierla e portarla in impianti specifici dove viene trattata per poi essere riutilizzata.

Il riciclo della carta non è esclusivo per le industrie, il processo infatti può essere effettuato anche in casa, basta un po’ di pazienza per generare della nuova carta da riutilizzare.

 

Perché riciclare la carta

 

Al giorno d’oggi in tutto il mondo si fà un uso troppo spropositato della carta, un utilizzo che non fa altro che peggiorare l’ambiente a causa dell’abbattimento di numerosi alberi il che comporta alla deforestazione. Riciclare la carta significa quindi avere un occhio di riguardo verso l’ambiente consentendo quindi di diminuire di gran lunga l’abbattimento di alberi, elementi naturali decisamente importanti per l’uomo e per gli animali.

Secondo recenti stime, in Italia il 30% di rifiuti sono di tipo cartaceo, una percentuale purtroppo molto alta dovuta magari ad una mala informazione o semplicemente a sbagliati modi di fare; se tutti sapessero che il riciclo della carta è importante e che non è per niente difficile effettuarlo, si salverebbero migliaia di albero ogni anno, basta considerare che una tonnellata di cellulosa riciclata salva almeno 3 o 4 alberi alti all’incirca 20 metri. Insomma, tutta la carta possibile, che sia di riviste, di giornali, quaderni o cartoni si possono tranquillamente riciclare anche in casa: vediamo come fare!

 

Come farlo in casa

 

Per riciclare la carta in casa occorrono degli strumenti presenti in ogni casa: forbici o tritafogli, frullatore, un contenitore, un setaccio, uno straccio e dell’acqua. Come prima cosa dobbiamo avere la pazienza di tagliare a pezzettini la carta da riciclare, di facile aiuto è appunto un tritafogli; successivamente bisogna mettere i pezzettini in una ciotola per tutta una notte. Il riciclo in casa prosegue facendo scolare la carta e mettendola all’interno di un frullatore per essere triturata ancora di più.

 

Il prodotto dovrà successivamente essere messo in un contenitore con dell’acqua, qui entra in gioco il setaccio: bisogna alzare delicatamente la carta dal contenitore con il setaccio e farla scolare. A questo punto, grazie all’utilizzo di una pressa e di uno straccio posizionato all’interno di essa, bisognerà stendere la carta per poi effettuare la pressatura. Dopo qualche ora, delicatamente bisogna togliere le presse per poi prendere lo straccio su cui il foglio di carta riciclata si trova; infine bisogna aspettare che lo straccio si asciughi per poi liberare il foglio di carta.