La visura Crif per ottenere prestiti convenienti

Se si è registrati come cattivi pagatori, non si possono ottenere prestiti convenienti. Anche una volta pagati i debiti pregressi però va seguita la procedura apposita per la cancellazione dalle banche dati dei cattivi pagatori e la conclusiva richiesta di aggiornamento della visura Crif. Senza tale procedura la possibilità di accedere ai prestiti si allontana notevolmente.

Per ottenere un tasso di interesse di favore è necessario presentare delle garanzie, ma anche essere ritenuti affidabili da chi eroga il finanziamento. Se si è in attesa dell’aggiornamento della visura Crif, si può comunque chiedere un prestito, a patto di scegliere la cessione del quinto dello stipendio.

Anche se dai documenti risulta il protesto, con la cessione del quinto dello stipendio non è il protestato materialmente a pagare le rate, ma, prima che lo stipendio venga erogato, chi lo eroga detrae e paga gli importi dovuti. Questo fornisce maggiori garanzie al creditore, anche se la visura Crif sembrerebbe dimostrare il contrario.

Chi ha uno stipendio importante, può anche decidere di pagare due rate insieme con una formula simile alla cessione del quinto, ovvero il prestito delega. Se con la cessione del quinto viene prelevato il 20% dello stipendio netto, con il prestito delega si può arrivare al 40%.

Prima di intraprendere la procedura ed erogare prestiti più convenienti sotto l’aspetto dei tassi di interesse, chi si occupa di sbrigare le pratiche dovrà verificare che la persona che richiede il prestito possa comunque gestire le altre spese comuni (bollette, spesa, ecc.). Per fare questo, oltre alla visura Crif, la banca dovrà verificare con l’Inps e con il datore di lavoro se ci sono tutti i requisiti per poter utilizzare formule come la cessione del quinto e il prestito delega.

La visura diventa importante anche per chi non ha debiti pregressi, perché diventa una sorta di certificazione di affidabilità: un pagatore regolare che ha sempre onorato i suoi debiti rappresenta un investimento sicuro per gli istituti di credito, quindi potrà sicuramente ottenere da subito finanziamenti più vantaggiosi rispetto a chi ha un protesto in corso.

Qualunque sia la situazione finanziaria di un soggetto, con i servizi on-line delle numerose aziende di settore è possibile confrontare e ottenere la soluzione più adatta alle singole esigenze, con esperti in grado di aggiornare una visura Crif o assistere il debitore nel disbrigo delle pratiche burocratiche.