La storia della casa automobilistica Volkswagen

La storia della casa automobilistica Volkswagen

Tra le più grandi case automobilistiche mondiali c’ è sicuramente la Volkswagen, che ad oggi gestisce tutte le più importanti case tedesche ed ha numerose filiali sparse nel mondo, come ad esempio i numerosi centri Volkswagen Roma.

Nascita e sviluppo

La Volkswagen, che in tedesco significa “vettura del popolo”, fu forte.mente voluta dalla dittatura nazista che voleva realizzare un’automobile alla portata di tutto il popolo. Per il progetto venne creata una vera e propria città, Wolfsburg, che di venne il centro nevralgico per la costruzione delle Volkswagen.

L’ incarico di creare la Volkswagen venne dato all’ ingegnere Ferdinand Porsche, già inventore dell’ omonima automobile.

La vera inaugurazione avvenne  nel 1938 in pompa magna, proprio in virtù della grandezza del progetto. Progetto che subì uno stop alla sua evoluzione per la Seconda Guerra  Mondiale, che portò la Volkswagen  a sviluppare dei progetti importanti dal punto di vista militare.

Dopo la guerra si tornò alla produzione delle automobili e nacque qui la Volkswagen 1200, passata alla storia come Maggiolino che fu sviluppato come berlina, veicolo commerciale e  il famoso furgone che divenne importante negli Settanta.

Negli anni sessanta  l’ idea della Volkswagen era quella di creare una produzione  diversificata del Maggiolino e vennero quindi create la 1500 e la 412 che però non ebbero un grande successo, mentre la vettura ammiraglia continuò ancora ad avere dei grandi successi e venne quindi creata con delle varianti come il famoso Maggiolone.

Gli anni  Settanta furono davvero molto importanti per  la Volkswagen che decise di studiare un nuovo tipo  di modelli cercando di cambiare il design, producendo  modelli che ancora oggi sono tra i più venduti al mondo, come ad esempio la Passat nel 1973 , la Polo nel 1975  e soprattutto la Golf nel 1974, insignita come erede del Maggiolone.

Negli anni Novanta vennero lanciati sul mercato  nuovi modelli come la Lupo, nuove versioni  delle macchine più famose come la Polo e la Golf e  viene creato soprattutto per il mercato americano un nuovo Maggiolino, molto simile alla Golf.

Per i prossimi 4 anni sono state annunciate diverse novità e alcune rivisitazioni e migliorie di alcuni modelli già presenti. Il 2016 sarà l’anno della Polo 6, di un piccolo restyling sulla classica Golf e della Tiguan.

Dal 2017 la casa automobilistica cercherà invece di accorciare la distanza con le rivali, mettendo sul mercato nuovi modelli soprattutto che interesseranno la fascia dei crossover suv. Nel 2019 invece è in progetto la nuova Phaeton elettrica ma annunciata già completa di tutte le tecnologie degne della cugina Porsche.